Top

Scalinata di Monesteroli – Info utili su Come arrivarci e Cosa portare con sè

  >  Viaggi e Itinerari   >  Italia   >  Scalinata di Monesteroli – Info utili su Come arrivarci e Cosa portare con sè
Scalinata di Monesteroli - Info utili su Come arrivarci

Scalinata di Monesteroli, più di 2200 scalini, per visitare un piccolo Paradiso sul mare, nel Parco Nazionale delle Cinque Terre

Sabato 27 Giugno 2020, siamo partiti con Pablo (il nostro Minivan camperizzato) e abbiamo deciso di passare un weekend in Liguria.

Stavolta, volevamo visitare un luogo particolare, fuori dai classici percorsi turistici e affollati di gente, e facendo una ricerca su Google, ci ha incuriosito questa particolare Scalinata di Monesteroli.

1. SCALINATA DI MONESTEROLI: un pò di storia

Monesteroli è un piccolo Borgo “quasi” disabitato, a picco sul mare, dove una volta viveva un nucleo di contadini, che produceva vino.

Ad oggi ci vivono solo 2 famiglie, ce lo ha svelato una signora del posto che abbiamo incontrato mentre scendevamo le scale (a proposito lei era anche molto più veloce di noi, nonostante avesse qualche anno in più) mentre le altre case, alcune sono completamente abbandonate, e altre vengono date in affitto per le vacanze.

Monesteroli si trova in Liguria, in provincia di La Spezia, nella località di Tramonti, e la Scalinata di Monesteroli, fa parte del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

A Monesteroli, ci si arriva o in barca, oppure tramite un sentiero e la Scalinata di Monesteroli, più 1100 scalini (solo andata) tutti in pietra, senza ringhiera, su una ripida discesa che ti porta fino al mare.

Cartello che spiega la storia della Scalinata di Monesteroli
Cartello che spiega la storia della Scalinata di Monesteroli

2. COSA PORTARE CON SE

Se avete deciso che gli i 2200 scalini non vi fanno paura, e volete ugualmente andare a vedere la bellissima Scalinata di Monesteroli, e fare un bel bagno rigenerante nel suo mare, come abbiamo scelto noi, VI SCONSIGLIAMO DI ANDARCI NELLE GIORNATE TROPPO CALDE e di portare con voi questa attrezzatura:

  • Scarpe da trekking
  • Cappello parasole
  • Crema con protezione solare
  • Spray anti-zanzare
  • Pantaloni lunghi leggeri e Maglietta
  • 1 Zaino fatto a borsa frigo
  • Borracce di acqua (più di 1 almeno 3)
  • Qualcosa da mangiare
  • 1 altro Zaino (per contenere gli asciugamani, treppiede e macchina fotografica, e quant’altro)
  • Asciugamani da mare e costume (se avete intenzione di farvi il bagno, e noi vi consigliamo di si)
  • Maschera e Boccaglio, se volete (noi li abbiamo portati, ed è stato bellissimo guardare i fondali perché è tutto sassi e scogli!).
  • Se volete anche 2 Bacchette da Trekking (noi le abbiamo portate e ci sono state molto utili, sopratutto al ritorno, in salita)
  • Scarpette da scoglio (vi saranno utili se volete arrivare fino alla piccola spiaggia di sassi per farvi il bagno)

3. COME ARRIVARE alla SCALINATA DI MONESTEROLI

Per arrivare alla Scalinata di Monesteroli, se siete in auto o in Minivan come noi, dovete parcheggiare a Campiglia.

Poco prima del paese, trovate un parcheggio gratuito, proprio ai lati della strada che porta alla Chiesa di Campiglia, in Via della Castellana, (clicca qui per la posizione esatta).

La strada per arrivare a Campiglia non è bellissima, ci sono molte curve ed è molto stretta, andate piano e suonate il clacson in curva.

Dopo che avete parcheggiato, proseguite per il centro di Campiglia, e poco dopo trovate un Bar / Alimentari con Terrazza, che si chiama En Goto au Só, che in Ligure vuol dire “un goccio al sole”.

Lì potrete fare colazione, e provviste per il lungo cammino per arrivare a Monesteroli, trovate caffè, brioche, focaccia di tutti i tipi, pizza e ogni tipo di bibita da bere, anche perché, dopo, non incontrerete nient’altro, solo una fontana di acqua potabile, a metà strada!

Dopo aver fatto provviste, proseguite verso il centro, e pochi metri più avanti, alla vostra sinistra, trovate questo cartello che vedete nella foto.

Dalla Locanda Tramonti parte il Sentiero 535 che porta a Monesteroli.

Partenza sentiero 535 Campiglia - Monesteroli
Partenza Sentiero 535 da Campiglia per Monesteroli dalla Locanda Tramonti

SENTIERO 535 per MONESTEROLI

Siamo partiti da Campiglia alle 9:30 circa (del mattino ovviamente).

Il sentiero è stretto ma si cammina bene è abbastanza pianeggiante e segnalato, troverete solo 2 bivi non segnalati, il primo dovete andare a destra, ed il secondo a sinistra, tutti gli altri sono ben segnalati con i cartelli del CAI.

Sentiero 535 per la Scalinata di Monesteroli - partenza da Campiglia
Sentiero 535 per la Scalinata di Monesteroli - partenza da Campiglia

Dopo qualche metro, lungo il sentiero, potete già ammirare il panorama!

Intorno a voi noterete le prime vigne, camminare è così piacevole che non vi accorgerete neanche del tempo che passa, e questo sentiero stava iniziando a piacerci un sacco.

La prima tappa da raggiungere prima di arrivare alla Scalinata di Monesteroli è la Fontana di Nozzano.

Lì potrete fare rifornimento di acqua potabile e rinfrescarvi un pò, se ne avete bisogno.

Sentiero 535 per Scalinata di Monesteroli immersi nei vigneti
Sentiero 535 per Monesteroli - immersi nei vigneti

Dopo 25 minuti di cammino troverete il cartello del CAI che vi segnala la direzione da seguire.

Il cartello indica che mancano solo 5 minuti per la Fontana di Nozzano, e 15 minuti per arrivare al Bivio per prendere il Sentiero 536, che vi porta alla Scalinata di Monesteroli.

Da questo cartello farete una discesa di strada asfaltata e poco dopo si rientra nel sentiero.

Per fortuna il sentiero per il momento è quasi tutto all’ombra, e abbastanza pianeggiante, si fá un pò di sali e scendi, ma si cammina bene, basta guardare dove si mettono i piedi.

Bivio sentiero 535 per la Scalinata di Monesteroli
Bivio sentiero 535 - proseguire per Fontana di Nozzano

Fontana di Nozzano

La Fontana di Nozzano è un luogo storico, è stata costruita dalle Truppe Napoleoniche nel 1805, che si erano accampati nelle vicinanze, e sono stati dei geni (quando tornerete indietro capite perché)!

Arrivati alla Fontana di Nozzano, si può riempire le borracce di acqua potabile e, invece di proseguire diritto, dovete prendere il sentiero alla vostra sinistra che devia verso il mare.

Da questo punto mancheranno solo 10 minuti per arrivare al Bivio del Sentiero 536 che vi porterà ai 1100 scalini…la Scalinata di Monesteroli!

Fontana di Nozzano - Sentiero 535 per Scalinata di Monesteroli
Fontana di Nozzano
Vista dal Sentiero per la Scalinata di Monesteroli
Vista dal Sentiero 535 per Monesteroli
Sentiero tra i vigneti, per la Scalinata di Monesteroli
Tra i vigneti, nel Sentiero 535 per Monesteroli

SENTIERO 536 per la SCALINATA di MONESTEROLI

Arrivati al Bivio per il Sentiero 536, inizierà una lunga discesa verso il mare, e purtroppo, finirà anche l’ombra, sarà completamente sotto il sole, quindi, mi raccomando, spalmatevi la protezione solare e mettetevi un cappello parasole.

Inizierà con degli scalini più lunghi e bassi, e più scendi e più questi scalini diventeranno stretti, alti e ripidi, però, in compenso, il panorama diventa sempre più spettacolare!

A questo punto, mancheranno altri circa 35 minuti, per arrivare a Monesteroli.

Inizio sentiero 536 per Monesteroli
Inizio Sentiero 536 per Monesteroli
Vista dal Sentiero 536 per Monesteroli
Vista dal Sentiero 536 per Monesteroli
Sentiero 536 per Monesteroli
Sentiero 536 per Monesteroli

SCALINATA di MONESTEROLI

La Scalinata di Monesteroli è un vero e proprio inno alla fatica dell’uomo!

I contadini che ci abitano, sono loro i veri manutentori di questa splendida scala a picco sul mare, e noi non possiamo fare altro, che ringraziarli.

Scalinata di Monesteroli - siamo quasi arrivati
Scalinata di Monesteroli

Mentre scendi i 1100 scalini in pietra, ad un certo punto vedi i tetti rossi delle case, e dici ecco Monesteroli, siamo quasi arrivati!

L’emozione e la curiosìtá aumentano sempre di più, e non manca sicuramente l’occasione di fermarsi un pochino per scattare qualche bella foto.

La Scalinata di Monesteroli sembra surreale, il pensiero che una volta, i contadini la facessero tutti i giorni, per mantenere le vigne, con grossi carichi sulle spalle, sembra impossibile, eppure è così, lo facevano!

Una volta arrivati a Monesteroli il nostro obiettivo era il mare.

Volevamo vedere se era ancora agibile il sentiero e gli scalini che portano alla spiaggia, così abbiamo continuato a scendere.

MONESTEROLI

Scalinata di Monesteroli - Liguria
Arrivo dentro il paesino di Monesteroli
Monesteroli, paesino a picco sul mare, disabitato in Liguria
Monesteroli

Passato il paesino di Monesteroli, gli scalini diventano sempre più stretti, bisogna stare molto attenti a dove si mette i piedi, però si riesce a scendere.

Da Monesteroli si vede una Spiaggia, la Spiaggia del Nacchè, ma purtroppo non siamo riusciti a raggiungerla, però subito lì sotto, c’è una piccola spiaggetta di ciotoli, con un grosso scoglio, lo Scoglio Montonaio.

Spiaggia del Nacche vista da Monesteroli
Spiaggia del Nacche vista da Monesteroli

Il colore del mare è stupendo, c’è pochissima gente (a parte le barche) e sembrava che quello scoglio, stava aspettando proprio noi, per accamparci, fare un bel bagno rigenerante e mangiare qualcosa.

Purtroppo non c’è ombra, e non ci sono ombrelloni, se anche voi volete rimanere qualche ora lì, dovrete ingegnarvi con un telo, le racchette da trekking e delle corde (noi le abbiamo sempre nello zaino) per creare un parasole (vedi foto più avanti).

Scoglio Montonaio a Monesteroli
Scoglio Montonaio a Monesteroli
Parasole fatto da noi, sullo scoglio montonaio
Parasole fatto da noi, sullo scoglio montonaio
Vista dallo scoglio Montonaio
Vista dallo scoglio Montonaio

Quando arrivate in fondo troverete solo sassi e scogli, procedete con cautela, e scegliete il posto che vi sembra più adatto per posare gli zaini, spogliarvi e fare un bel bagno!

É questo il momento ideale per mettere le scarpine da scoglio, così potrete muovervi più facilmente senza scivolare, e perché no, anche la maschera ed il boccaglio, il fondale dietro lo scoglio Montonaio è profondo e molto suggestivo.

P.S.: Se anche voi volete “accamparvi” sullo scoglio Montonaio, come abbiamo fatto noi, vi avvisiamo che dovete bagnarvi i piedi, passando sopra degli scogli.

Per arrivare fino alla spiaggia di Monesteroli, da Campiglia, ci abbiamo messo 1 ora e 45 minuti circa (calcolate che ci siamo fermati tante volte per fare foto e riposare).

Dopo che ci siamo riposati, fatto il bagno, mangiato, e riposati di nuovo, abbiamo deciso di risalire.

AL RITORNO

Tutte quelle scale per risalire sono molto stancanti, anche perché calcolate che le scalette, che portano da Monesteroli alla spiaggia, non fanno parte dei 1100 gradini! E no? Quelle sono in più!

Quindi bisogna procedere con un passo calmo e costante, riuscire a fare la sosta nelle poche zone in ombra che trovate, e riuscire a non finire l’acqua, prima di salire, perché fino alla Fontana di Nozzano è lunga.

Per tornare ci abbiamo messo 2 ore circa, c’è chi ci mette anche meno, ma se non siete proprio allenati come noi, il tempo che ci vuole è questo.

Arrivati a Campiglia, se svoltate a sinistra alla fine del sentiero 535, troverete una Gelateria, è molto buona, vi consigliamo di farci un pensierino, dopo tutta quella fatica, un pò di zuccheri ci stanno, giusto!?

Siete giunti alla fine della nostra esperienza sulla bellissima Scalinata di Monesteroli

Blog di Viaggi e Itinerari, Due Zaini in Viaggio

Speriamo che i nostri consigli ti possano essere utili, in tal caso scrivici nei commenti!

Quello che Hai letto e visto, in questo articolo è tutto frutto di una nostra esperienza personale, nessuno ci ha pagato per scrivere questo articolo.

Grazie per aver letto!😉

P.S. Tutte le foto contenute in questo articolo sono state scattate da noi e sono protette da Copyright ©

Se sei interessato a comprare delle foto di viaggi clicca qui!

Scopri tutte le altre attrazioni da fare alle Cinque Terre, e prenota ora la Tua Escursione!

Lascia un commento

Translate »